III F – La mia famiglia, di Alessio Varriale

Giuseppe Canfora, fratello della mia bisnonna materna, Friuli Venezia Giulia, 1916, 18×9 cm, conservata in un album a casa di mia nonna

Questa fotografia ritrae il fratello della madre di mia nonna materna, Giuseppe Canfora, nato nel 1896 a Napoli, capitano della Reale Accademia Militare Nunziatella (a questo link la storia della prestigiosa istituzione militare) sul fronte italiano del Carso durante la Prima Guerra Mondiale. Mi colpisce molto la pettinatura del mio pro prozio, molto curata e la dedica tenera alla sorella. Durante la Grande Guerra si inviavano spesso delle foto ricordo, in divisa militare, ai propri famigliari. Molte le risorse sul web e i siti dedicati al centenario della Grande Guerra, con tantissime foto, simili a questa del mio prozio. Si può partire dal sito istituzione del Comitato per il Centenario, a questo link.

Questa foto è conservata da mia nonna nell’album di famiglia.

La fotografia che segue ritrae la famiglia della mia bisnonna materna Elena Canfora.

La foto è stata scattata nel 1930 nel mese di maggio su di una suggestiva scala in tufo ubicata nella località sul mare dello Scrajo a Seiano-Vico Equense, Napoli. Il primo sulla scala è lo zio di mia nonna, Giuseppe, a scendere il mio trisavolo Pasquale, la mia bisnonna Elena, le sue sorelle Maria, Anna, Antonietta, Giulia con i mariti e i nipotini. Bella anche la composizione, la messa in scena, con la disposizione delle persone, dove non sono messi al centro gli uomini, come nella maggior parte delle fotografie dell’epoca, bensì le donne.

Il mio trisavolo Pasquale era  professore di calligrafia e perito calligrafo presso il Tribunale di Napoli, la mia bisnonna Elena e le quattro sorelle conseguirono il diploma Magistrale e solo due di loro insegnarono in alcune scuole Elementari  nel quartiere Vomero.

RAV

La famiglia dei trisavoli materni, famiglia Canfora, Scrajo a Seiano-Vico Equense, 1930, 23×18 cm. Conservata a casa di mia nonna materna

L’immagine successiva ritrae invece la famiglia D’Onofrio.

La foto è stata scattata nel 1925 nel cortile della loro casa situata in un paese denominato Pastorano in provincia di Caserta. Queste famiglie, nei paesi, avevano l’abitudine di farsi fotografare in particolari ricorrenze. Nella foto compaiono i miei due trisavoli materni, Raffaella e Salvatore, il mio bisnonno Gennaro, la sorella e il fratello Giuseppina e Vincenzo.

Raffaella era una casalinga dedita alla famiglia, Salvatore era il direttore della SINGER, la sorella del mio bisnonno era  anche lei casalinga, come la madre  ed il fratello diplomatosi in violino al prestigioso Conservatorio di San Pietro a Majella, fu componente dell’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli.

Questa foto, come tante altre, è incorniciata ed esposta sul tavolo a casa dei miei nonni.

trisavoli1

La famiglia D’Onofrio nel cortile della casa a Pastorano (Caserta), 1925, 18×9 cm.

La fotografia che segue ritrae i miei bisnonni materni, Gennaro D’Onofrio ed Elena Canfora. La foto risulta realizzata dallo studio fotografico denominato Schiemer ubicato a Piazza Dante –Napoli, come da timbro apposto sul retro. E’ stata scattata presumibilmente durante il periodo del loro fidanzamento risalente al 1938/45, anni durante i quali si è svolta la Seconda Guerra Mondiale. Forse, in secondo piano, si intravvedono degli orti di guerra…

bisnonni_Donofrio

Studio Schiemer, I bisnonni. Totale delle persone in campo medio, Napoli fine anni trenta, 9×6 cm.

La foto è conservata nell’album di famiglia.

RAV

Il bisnonno, Gennaro D’Onofrio, ripreso al pianoforte, a mezzo busto, di tre quarti, durante un concerto, Napoli 1979, 6×9 cm.

Il mio bisnonno materno Gennaro D’Onofrio, iscrittosi in giovanissima età al Conservatorio di Napoli San Pietro a Majella, conseguì il diploma ed ebbe la Cattedra di Organo e Composizione Organistica.

La foto è stata scattata nel 1979 in occasione di un concerto svoltosi nella Città di Napoli.

Questa foto è incorniciata ed esposta sul pianoforte in casa di mia nonna.

RAV

Nonna Raffaella, nonno Guido, mamma e zia durante un compleanno, Napoli anni ottanta, 12×18 cm.

La foto sopra ritrae mia nonna, mio nonno, mio cugino Alessandro, mia zia Rossella e mia madre.

Mia nonna Raffaella,  giovanissima si dedicò all’insegnamento, per poi essere assunta, a seguito di concorso nel Comune di Napoli, nel ramo amministrativo; mio nonno Guido da giovane ha costituito una società di distribuzione cinematografica, la GER Cinematografica SRL con sede in Napoli alla Calata Trinità Maggiore n.4, attività che tutt’ora svolge. La foto è stata scattata nel giorno 30 agosto del 1992 nel giardino della casa dei nonni in Massa Lubrense in occasione del compleanno di mia madre.

Questa fotografia unitamente a tantissime altre che costituiscono i ricordi di famiglia, è gelosamente conservata in uno dei numerosi album.

RAV

Mamma, papà ed io. Primi piani, crociera nel Mediterraneo, estate 2007, 9×15 cm.

Dopo tredici anni dall’ultima foto sono nato io. L’immagine sopra ritrae me, mio padre e mia madre.  La foto è stata scattata nel 2007 in occasione della crociera sulla nave Costa, in navigazione sul Mediterraneo. Questa è una delle tante custodite amorevolmente nell’album della mia famiglia

Mio padre Claudio, che ha 44 anni, diplomatosi all’Istituto Alberghiero, svolge da lunghi anni l’attività di Maitre – Sommelier; mia madre Giulia, che ha 39 anni, diplomatasi in Ragioneria, dopo anni di lavoro a progetto, ora fa la mamma a tempo pieno.

In merito alla famiglia di origine di mio padre, nonostante abbia cercato ancora di reperire materiale fotografico, non ci sono riuscito. I nonni Giuseppe e Iolanda che oggi avrebbero circa novant’anni, li ho conosciuti poco, però attraverso i racconti di mio padre li ho amati. La loro storia è simile a quelle di tante altre famiglie della Napoli degli anni ’30; provenienti entrambi da famiglie umili ma laboriose hanno attraversato periodi storici quali il Regime fascista, la 2^ Guerra Mondiale, mettendo al mondo quattro figli maschi e assicurando loro un avvenire migliore, curando con grandi sacrifici la loro istruzione.

La visione delle moltissime fotografie che sono state scattate, catalogate, conservate ed anche esposte a casa dei miei nonni materni, mi ha incuriosito non poco. Ho visto i tipi di abiti che venivano indossati nel passato e la grande differenza tra questi ultimi e quelli di moda oggi e ho scoperto le professioni ed  i lavori svolti dai miei antenati.

L’evoluzione delle acconciature nel corso del tempo mi ha incuriosito: a partire dalla prima immagine, la persona ritratta, il prozio soldato, nonostante l’ambiente e la circostanza storica in cui si trovasse, mostra una rigorosa, curatissima acconciatura, e appare essere una persona serena.

Nella seconda foto i bambini hanno delle acconciature molto simili a quelle della foto seguente, avendo stili  semplici e formali,  diversi da quelli attuali. Interessanti sono le acconciature delle donne nel passato, in particolare negli anni venti e trenta del Novecento, per la maggior parte con capelli raccolti ad eccezione di una delle sorelle della mia bisnonna che aveva  un taglio molto moderno rispetto all’epoca, alla “maschietta”.

A distanza di quarant’anni, nella quinta foto  il taglio dei capelli del mio bisnonno risultava più moderno.

Proseguendo nel mio viaggio attraverso le immagini proposte si può dire di essere arrivati alla modernità degli stili e delle mode quando le donne hanno iniziato a privilegiare i capelli lunghi, sciolti, a volte decolorati ed i maschi ad  avere stili di capelli molto più differenti tra di loro.

2 pensieri su “III F – La mia famiglia, di Alessio Varriale

  1. Pingback: Gli ultimi tre incontri con le classi | Sguardi e Storie

  2. Pingback: III F – La raccolta di Alessio Varriale | Sguardi e Storie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...